23 giugno 2017

Due maxi eventi in programma a Rovigo

Presentazione ufficiale giovedì 22 giugno a Palazzo Nodari, sede del Comune di Rovigo, del nuovo presidente provinciale dell’Acsi Taira Nicoletto e della nuova sede che condividerà spazi ed iniziative con gli amici di “Auto e moto del passato”.

ACSI – Associazione di Cultura Sport e Tempo Libero, è uno tra i principali enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni. Leader nel ciclismo e non solo, fondata nel 1960, coi suoi oltre 50 anni di esperienza nel settore della promozione sociale, sportiva e culturale, assicura ai suoi affiliati un’assistenza a 360 gradi per la realizzazione dei loro progetti associativi.

A Rovigo apre una nuova sede, lo fa in via Manfredini 54, dando appuntamento agli sportivi per due maxi eventi, uno di essi riguarderà le auto e moto storiche.

“Siamo felici di dare il benvenuto – ha commentato l’Assessore allo Sport Luigi Paulon – ad un nuovo ente di promozione sportiva. Un’ulteriore risorsa per creare progettualità diverse e condivise nell’ambito delle politiche sportive”.

Una delle bandiere dell’Acsi è il motorismo storico, infatti il presidente regionale Rossano Nicoletto lo ha sottolineato ringraziando della collaborazione le famiglie Trevisan e Pellegrini che si occupano proprio di questo settore.

“Vogliamo collaborare con l’amministrazione per trovare una forte sinergia. Ci rivolgiamo a giovani e meno giovani che abbandonano l’agonismo per svariate ragioni”. Durante la presentazione a Palazzo Nodari il presidente Nicoletto ha anche insistito affinché partecipassero gli organizzatori della Pretty Run, una conferenza che si era tenuta pochi minuti prima. “Noi siamo per lo sport, anche se organizzato da enti diversi, perché lo sport è di tutti”. Un bel gesto.

Soddisfazione anche da parte di Taira Nicoletto presidente provinciale ACSI Rovigo, nonché figlia del numero uno del Veneto, “Cresciuta a pane ed ACSI” come ha simpaticamente sottolineato l’assessore Paulon.

L’attivazione del comitato provinciale di Rovigo, come ha evidenziato Taira Nicoletto, rappresenta il naturale sviluppo di un percorso che ha portato l’ente ha poter contare in Veneto su 180.000 iscritti in rappresentanza di circa 1.000 associazioni. Numeri che testimoniano chiaramente le solide basi su cui potranno fare affidamento le realtà associative della provincia.
Il Veneto infatti è una regione tra le più attive sul territorio nazionale nei settori tradizionali della cultura, dello sport e del tempo libero, con un’attenzione particolare ai giovani, ai disabili e agli anziani nonché al volontariato sociale, con numerose manifestazioni organizzate a livello locale, regionale e nazionale ogni anno.

“Abbiamo il piacere – ha spiegato – di condividere la nuova sede di Rovigo assieme agli amici di Auto e moto del passato, grazie alla convenzione in essere con il RIVS (Registro Italiano Veicoli Storici), fondato da mio padre e importante branchia del settore motorismo all’interno di Acsi. Il nuovo comitato di Rovigo intende dare un grosso supporto burocratico ed amministrativo, in piena sintonia e sinergia con l’amministrazione comunale, al fine di favorire lo sviluppo della pratica dell’attività sportiva”.

Il vice Marcello Trevisan, rodigino doc, è intervenuto: “Siamo sicuri di poter creare insieme eventi sportivi e culturali a Rovigo. Siamo orgogliosi di avere qui una sede ACSI e siamo pronti a lavorare per questa città”.

“Se voi siete un vulcano di idee, noi saremo il suolo su cui colerà la lava!” ha concluso Paulon.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.